La chirurgia plastica, suddivisibile in estetica e ricostruttiva, è il settore della medicina che si dedica alla correzione, o al contenimento, di difetti relativi alla morfologia o a funzionalità anatomiche esteticamente apprezzabili e alla compensazione dello svuotamento di tessuti vari (cute, sottocute, fasce, muscoli e ossa),  siano essi congeniti, postraumatici, dovuti all'età, a neoplasie o a malattie degenerative.
La specializzazione in chirurgia plastica non è distrettuale o di apparato, quindi il chirurgo plastico ha una formazione che gli consente di operare in qualsiasi parte del corpo.
Al termine di un’accurata visita in studio, il chirurgo, a seconda delle cause scatenanti l’inestetismo e qualora sussista una soluzione terapeutica idonea, consiglierà il trattamento più efficace per il caso specifico.
È fondamentale tenere a mente che ogni organismo ha tempi e modalità di reazioni assolutamente soggettive.
Di conseguenza è impossibile garantire un'esatta proiezione di riuscita, dal momento che questa è relativa ai suddetti fattori.