E’ una comoda e innovativa alternativa ai soliti filler utilizzati per l’aumento del volume della labbra. Consente di dire basta alle fastidiose periodiche iniezioni nelle labbra, in quanto il rimodellamento che si ottiene è sicuro e definitivo.

L’impianto Permalip, un elastomero liscio in silicone, compatto e senza gel all’interno, è disponibile in 3 volumi, piccolo, medio e grande, (3,4 e 5 mm di spessore nella parte centrale), utilizzabili in base al tipo di rigonfiamento che si vuole ottenere, e con 3 differenti lunghezze, (55,60,65 mm). Il tipo di intervento è definito “cheiloplastica”, e si svolge a livello ambulatoriale in anestesia locale, in pochissimi minuti (20’).

Prima di procedere va misurata accuratamente la lunghezza della bocca della paziente, da commissura a commissura, nella parte superiore del vermiglio per quanto riguarda il labbro superiore e nella parte inferiore per quanto riguarda il labbro inferiore.

L’impianto non va suturato una volta inserito, per cui è necessario che la lunghezza presa sia esatta onde evitare che lo stesso si muova all’interno. La sua consistenza permette di rispettare e mantenere la curvatura dell’arco di Cupido.

Il Permalip va posizionato superficialmente, al di sotto della mucosa labiale e sopra il muscolo orbicolare, nella linea di confine tra la parte bagnata e la parte asciutta del labbro (wet dry border). Una volta effettuata l’anestesia delle due labbra,  vengono fatti 2 taglietti di circa mezzo millimetro su ogni commissura, e successivamente mediante delicato scollamento e utilizzando un apposito strumento (“tunneler”) si inserisce la protesi PermalipUna volta inserito il Permalip viene assestato meglio con le mani. Vengono poi suturati i due (o 4 se si posiziona tanto sopra quanto sotto) taglietti praticati alle commissure con dei puntini che vengono tolti circa 10/15 giorni dopo.

Il vantaggio del Permalip è che per la sua posizione e per l’assenza di suture interne, può essere facilmente rimosso sia per un cambio di misura sia per eliminarlo definitivamente.

L’effetto che si ottiene è molto naturale, e dopo un iniziale rigonfiamento post operatorio le labbra assumeranno un aspetto disteso e privo di disomogeneità, con anche una riduzione dell’80% delle fastidiose rughette che si formano nella parte sovrastante il labbro superiore (comunemente denominate “codice a barre”).

Le motivazioni che possono portare alla scelta del Permalip derivano dal non voler incorrere nel rischio di granulomi utilizzando filler permanenti; nel non voler ripetere sul labbro dolorose e ripetute iniezioni di filler a base di acido ialuronico, riassorbibili in breve tempo,  che comunque non danno la stesso effetto naturale del Permalip.


Permalip frontale caso1
Permalip trequarti caso1
Permalip frontale caso2
Permalip trequarti caso2